Modalità esame Diritto Urbanistico

Modalità esame Diritto Urbanistico: alla luce di alcune richieste di chiarimento pervenute sulle modalità di esame, si torna a precisare che:

– i primi due appelli ordinari nonchè il quarto e il quinto appello ordinari dell’anno accademico prevedono una modalità di verifica dell’apprendimento esclusivamente tramite prova scritta: i risultati conseguiti verranno caricati su esse3 e gli studenti avranno un certo periodo di tempo, se la prova è stata superata, per accettare o rifiutare il voto; alla scadenza di questo periodo i voti accettati saranno verbalizzati esclusivamente in modalità on line; chi non ha superato l’esame o ha rifiutato il voto potrà presentarsi a uno degli appelli successivi e sostenere di nuovo l’esame;

– il terzo e il sesto appello ordinari dell’anno accademico nonchè gli appelli di recupero della sessione anticipata prevedono una modalità di verifica dell’apprendimento esclusivamente tramite prova orale: al termine dell’esame orale, se l’esito sarà positivo, lo studente comunicherà immediatamente al docente se intende accettare o rifiutare il voto e, in caso di accettazione, si procederà contestualmente alla verbalizzazione; chi non supererà  l’esame o rifiuterà  il voto potrà presentarsi a uno degli appelli successivi e sostenere di nuovo l’esame.

Crediti formativi

Crediti formativi

Crediti formativi: in data 8 marzo 2018 è stata deliberata l’attribuzione di 0,5 crediti formativi all’iniziativa del 6 marzo 2018 (Relazione Ambasciatore Dr. Greg French – Greg French edit).

Gli studenti iscritti al CdL SEGI che sono stati presenti all’evento formativo potranno chiedere la verbalizzazione alla Prof. M. D’Angelosante durante il suo orario di ricevimento.

Per gli studenti del CdL in Architettura  il Consiglio di Corso ha invece riconosciuto l’attribuzione di 1 CFU, spendibile in sede di preparazione della tesi di laurea, nei limiti di cui al Regolamento del Corso di studi.